Elezioni comunali di domenica 12 giugno 2022. Presentazione ed ammissione delle liste. Aggiornamento.

Torricella del Pizzo, Notizie, Ufficio Anagrafe, Stato Civile ed Elettorale di Torricella del Pizzo    12/05/2022

Ricordato che, con decreto rif. Prot. n. 21494/2022 del 01/04/2022, il Prefetto della provincia di Cremona ha convocato, per il giorno di domenica 12 giugno 2022, i comizi per lo svolgimento dell’elezione diretta del Sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale di Torricella del Pizzo, si rende noto che l’articolo 3, comma 1, lettera a), nn. 1) e 2), della legge 12 aprile 2022, n. 35 ha modificato l’articolo 51, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, prevedendo che chi ha ricoperto per due mandati consecutivi la carica di sindaco non è, allo scadere del secondo mandato, immediatamente ricandidabile alle medesime cariche. Per i sindaci dei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, il limite previsto dal primo periodo si applica allo scadere del terzo mandato.

Si rende noto, inoltre, che il decreto legge 4 maggio 2022, n. 41, recante “Disposizioni urgenti per lo svolgimento contestuale delle elezioni amministrative e dei referendum previsti dall’articolo 75 della Costituzione da tenersi nell’anno 2022, nonché per l’applicazione di modalità operative, precauzionali e di sicurezza ai fini della raccolta del voto.”, ha introdotto importanti disposizioni per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale.

In particolare, l’articolo 6 del citato decreto, nel dettare disposizioni in materia di elezione del sindaco e del consiglio comunale, ha stabilito:

  • che, limitatamente alle elezioni comunali e circoscrizionali dell’anno 2022, il numero minimo di sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste e candidature è ridotto a un terzo;
  • che, per l’anno 2022, per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale nei comuni sino a 15.000 abitanti, in deroga a quanto previsto dalle disposizioni di cui al comma 10 dell’articolo 71 del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove sia stata ammessa e votata una sola lista, sono eletti tutti i candidati compresi nella lista e il candidato a sindaco collegato, purché essa abbia riportato un numero di voti validi non inferiore al 50 per cento dei votanti e il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del comune. Qualora non siano raggiunte tali percentuali, l’elezione è nulla. Per la determinazione del numero degli elettori iscritti nelle liste elettorali del comune non si tiene conto degli elettori iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) che non esercitano il diritto di voto.

Si ricorda, comunque, che, nei comuni con popolazione inferiore a 1.000 abitanti, nessuna sottoscrizione è richiesta per la dichiarazione di presentazione delle liste.

Si rende noto, infine che, l’articolo 2, comma 1, del citato decreto legge 4 maggio 2022, n. 41, ha stabilito che, nel caso di contemporaneo svolgimento delle consultazione referendarie e amministrative, lo scrutinio relativo alle elezioni comunali è rinviato alle ore 14:00 di lunedì 13 giugno 2022.

In fondo alla pagina si rende disponibile la circolare del Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per i Servizi Elettorali n. 46 del 6 maggio 2022, con oggetto “Presentazione ed ammissione delle liste per le elezioni comunali di domenica 12 giugno 2022. Aggiornamento delle relative Istruzioni. Riduzione ad un terzo del numero minimo di sottoscrizioni richieste, ai sensi dell’articolo 6, comma l, del decreto-legge 4 maggio 2022, n. 41.“.

Torna all'inizio dei contenuti