COMUNE DI GUSSOLA – SOSPENSIONE DEL RICEVIMENTO DEL PUBBLICO NEGLI UFFICI DI SPORTELLO DEL COMUNE DI GUSSOLA

Gussola, Notizie, Notizie, Polizia Locale, Notizie, S.U.A.P, Notizie, Ufficio Anagrafe, Stato Civile ed Elettorale di Gussola, Notizie, Ufficio Commercio, Notizie, Ufficio Segreteria, Notizie, Ufficio Servizi Sociali, Notizie, Ufficio Tecnico, Notizie, Ufficio Tributi    24/02/2020

IL SINDACO

Al fine di adottare adeguate precauzioni atte a limitare le occasioni di diffusione del contagio da Coronavirus, in attesa di dotare i dipendenti comunali di idonei dispositivi di protezione individuale,

RENDE NOTO

che, dalla data odierna, l’ufficio comunale di Anagrafe e Stato Civile rimarrà aperto al pubblico negli orari consueti solo ed esclusivamente per operazioni urgenti ed improrogabili.

Ogni altro ufficio comunale sarà accessibile al pubblico solo previo appuntamento telefonico o via posta elettronica e solo dopo attenta valutazione dell’urgenza.

Si ricorda che è sempre possibile presentare le proprie istanze contattando il centralino al numero 0375/263311 per richieste generiche, oppure utilizzando gli indirizzi di posta elettronica istituzionale certificata (comune.gussola@pec.regione.lombardia.it) od ordinaria (comune.gussola@unioneterraefluminis.cr.it) del Comune di Gussola.

Per contattare i singoli uffici, è possibile comporre direttamente i seguenti numeri:

            Ufficio Anagrafe, Stato Civile ed Elettorale:       0375/263312;

            Ufficio Tecnico:                                                       0375/263324;

            Ufficio di Polizia Locale:                                        0375/263320;

            Ufficio Tributi:                                                          0375/263313;

            Assistente Sociale:                                                 0375/263316.

Il sottoscritto provvederà, con ulteriore avviso, a rendere noto il ripristino del normale funzionamento dell’attività di ricevimento del pubblico.

IL SINDACO

Stefano Belli Franzini

Gussola, lì 24 febbraio 2020

Torna all'inizio dei contenuti